News

barCentro Escursioni - Scuola di Ciclismo - il nostro centro è composto da: ampio piazzale per gli esercizzi, spogliatoio uomini/donne, lavaggio mountain bike, piccola officina pronto intervento, locale rimessa attrezzature, sala riunioni, bagni pubblici, ampio parcheggio anche per autobus, Pista da BMX, campo da Green Volley.

 

 

I percorsi qui inseriti sono stati studiati per soddisfare le esigenze più specifiche, ma soprattutto per dare la possibilità a tutti, giovani e meno giovani, di poter effettuare un’escursione in mountain bike.

In Umbria è la natura stessa che spesso fornisce le piste per alcuni degli sport moderni. Per il ciclista, le montagne della Valnerina sono considerate una grande sfida ed un’attrazione irresistibile, soprattutto per la natura incontaminata e i numerosi sentieri riservati. E’ una valle di montagna di una bellezza aspra, sembra fatta apposta per gli amanti della Mountain Bike. Da non perdere le strettissime gole di Biselli, in cui il fiume si è profondamente scavato il letto nella roccia.tornante

Qui Mountain Bike vuol dire, mobilità nella sua forma più bella. L’ho provato personalmente risalendo la Valnerina lungo la vecchia consolare, ho visto cose che non conoscevo: castelli, chiese, monasteri, purissimi ruscelli. Quante volte ci sono passato con l’auto, ma solo con la bicicletta ho potuto osservare.

In un’escursione in Mountain Bike il tempo gioca un ruolo importante, io come tanti altri, non ho mai tempo nella rutine quotidiana, invece in bici ne ho tanto e tutto in un colpo. Ci metto un pò per abituarmi a questa situazione, per questo faccio percorsi lunghi, la quotidianità è dimenticata e si delineano chiaramente gli obiettivi, persino scopi di vita. Lo stato d’animo di fondo diventa amichevole, ottimista, a volte persino euforico. Penso al bello, a ciò che vale davvero, il paesaggio diventa ispirazione. Salendo lentamente ho l’impressione che quei luoghi comunicano con me. Mi raccontano di antiche storie di battaglie tra guelfi e ghibellini, di pestilenze, di rivolte contro il ducato di Spoleto. Tranquilli!!! Non mi sono bevuto il cervello.

Gli scienziati attribuiscono questo stato d’animo all’endorfina, un oppiato prodotto naturalmente dall’organismo nel corso di prestazioni sportive di lunga durata, pare si possa diventare dipendenti da sforzo, ma senza subirne danni. Si tratta davvero di una sensazione d’ebbrezza che si diffonde nel corpo, in ogni modo una sbronza molto piacevole, che il giorno dopo non ti lascia con il mal di testa.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER